Cosmetici da evitare

Ingredienti nocivi nei cosmetici

I cosmetici naturali e biologici, si riconoscono perché sono composti da sostanze naturali, a differenza degli equivalenti prodotti industriali che usano prodotti di sintesi. Queste sostanze, possono produrre fenomeni allergici, quali irritazione e sensibilizzazione e influire sull’equilibrio lipidico della pelle e sulla sua idratazione. Nei cosmetici le sostanze si depositano sulla epidermide accumulandosi e dando il loro effetto anche a distanza di tempo.
Le sostanze che possono essere nocive, si trovano esaminando l’etichetta, in modo da evitare la scelta di prodotti che li contengono. Certamente la lista dei componenti di un cosmetico o di un detersivo non è tra le letture più piacevoli, ma il consumatore attento a quello che acquista, impara rapidamente a fare la selezione.
Le categorie di sostanze da evitare sono classificabili come  Emulsionanti, Conservanti e Tensioattivi.

Emulsionanti

Ethylene glycol
E’ un solvente, può essere tossico e irritante

Sostanze che hanno nomi che terminano con: PEG, ETH, OXYNOL come Poliethyleneglycole (PEG)
Sono usati negli shampoo e nei detergenti per produrre emulsioni viscose e nelle creme per un effetto emolliente. Ma l’effetto è solo apparente, dato che non apportano idratazione. Da evitare in particolare o PEG6, PEG20 e PEG75.

Conservanti

Kathon
E’ un conservante e battericida molto attivo, ma può causare sensibilizzazione, per questo non è ammesso nei prodotti farmaceutici.
Quaternium 15
E’ un disinfettante che si trova in deodoranti e detergenti, ma causa sensibilizzazione ed è tossico perché rilascia formaldeide.
Imidazolidinyl urea
Conservante sintetico, ammesso in cosmesi, ma può provocare allergie e sensibilizzazioni.
Diazolidinyl urea
Come Imidazolidinyl ma ancora più attivo.
Methyl paraben, Propyl paraben, Butyl paraben, Etyl paraben
E’ la famiglia di additivi per conservare più usata in cosmetica, ma può causare intolleranza nelle pelli sensibili.

Tensioattivi

Monoethanlamine (MEA) Triethanolamine (TEA) Diethanolamine ( DEA)
Sono ricavate da sostanze sintetiche o da olio di cocco e usati come emulsionati. Possono essere contenute in cosmetici, detergenti e shampoo, anche in combinazione tra loro e con altre sostanze. Sono facilmente assorbite dalla pelle e per l’effetto detergenza favoriscono la formazione di acne  e forfora, oltre che favorire la formazione di nitrosamine ( con effetto cancerogeno). Possono assumere vari nomi, che non importa citare, basta trovare uno dei termini DEA TEA MEA come prefisso o suffisso per segnalarne la presenza.

Sodyum Lauril Sulfate ( SLS) Amonium LaurylSulfate, TEA- laurylsulfate, Magnesium Laureth sulfate, Laureth Sulfate
Si tratta di tensioattivi ricavati dall’ossido di etilene e ampiamente usati in detersivi, saponi, shampoo ecc.
Sono irritanti e, se usati a lungo in concentrazione elevata possono provocare alterazioni che si evidenziano nel tempo anche a causa dell’effetto di accumulazione sulla epidermide.

Sodium laureth sulfate e Amonium Laureth Sulfate
Sono emulsionanti e schiumogeni che aumentano la viscosità del prodotto a cui è aggiunto. Possono causare irritazione in particolare agli occhi.

Comments are closed.