I grassi nell’alimentazione

Dal consumo alimentare vengono assunti grassi, che si possono selezionare in tre classi: grassi saturi, grassi monosaturi e grassi poliinsaturi. I grassi saturi aumentano il tasso di colesterolo nel sangue, mentre i monosaturi e i polinsaturi tendono ad abbassarlo: quindi nella dieta si deve privilegiare la scelta di alimenti con questi ultimi, riducendo invece i grassi saturi.
Nella categoria dei grassi polinsaturi, si comprendono le classi denominate Omega-3 Omega-6 e Omega-9, sono indispensabili per uno stato di salute ottimale, ma non essendo sintetizzati dall’organismo devono essere assunti con l’alimentazione. Mentre gli Omega-6 e gli Omega-9 sono presenti nell’olio d’oliva, gli Omega-3 sono generalmente carenti. Gli Omega-3 sono presenti nei pesci grassi come salmone e aringa, nelle mandorle e nelle noci e nell’olio di semi di lino. E’ importante che venga mantenuto il rapporto tra Omega-6 e Omega-3, il valore ottimale è di 5 a 1, ed è caratteristico della dieta mediterranea. La dieta occidentale è invece squilibrata e richiede una integrazione con alimenti ricchi di acido linoleico, quindi per esempio con l’olio di lino.

Comments are closed.