Progetto di filiera locale della patata

Copac crede nello sviluppo delle risorse del territorio e nel recupero delle tradizioni contadine ormai dimenticate. Nella nostra zona il settore agricolo si era fortemente ridimensionato, e quindi le coltivazioni meno redditizie, su piccoli appezzamenti e di sussistenza, erano state abbandonate.

La patataLa patata coltivata nelle nostre zone, in passato rappresentava una risorsa alimentare ed economica importante per le popolazioni locali.
Nelle valli del Luinese e della Valcuvia, in Valceresio e a macchia di leopardo in zone lacustri, rimangono piccole coltivazioni condotte da agricoltori che ricevono richieste crescenti di un prodotto di qualità, ma non riescono a soddisfare la domanda.
Il progetto si propone di favorire lo sviluppo della filiera locale di una patata di montagna con buona qualità, coltivata secondo le tecniche del metodo biologico e prevede la partecipazione di piccoli produttori, associazioni di orticoltori, orti organici, consumatori come i G.A.S. , botteghe e cooperative di distribuzione locali e il Distretto di Economia Solidale.

Patata Etica varietà KennebecIl progetto ha preso il nome di “Patata Etica” per significare che lo scopo primario non è quello commerciale, ma piuttosto di dare sostegno ai piccoli coltivatori ai quali sono riconosciuti prezzi leggermente superiori a quelli di mercato.
Il consumatore rinuncia a un piccolo risparmio in vista di un beneficio più grande che è la crescita di coltivazioni di qualità elevata nel proprio territorio.

Copac aderisce al progetto proponendo in vendita le patate che sono di una varietà chiamata “primura” (si tratta di produzione precoce per i nostri territori, da qui il nome); “desiree” (a buccia rossa e pasta bianca); “kennebeck” (varietà diffusa per la sua polivalenza).
Il prezzo è di 1,8 euro al Kg.

Approfondimenti e documenti sul progetto si possono trovare sul sito del Distretto di Economia Solidale di Varese 

Si parlerà di questo progetto, domenica prossima 20 ottobre nell’incontro al Circolo Il Farina di Cassano Valcuvia, a partire dalle 11, dove saranno presenti i partecipanti al progetto: agricoltori, consumatori e ideatori.

Qui è stato avviato il progetto si troveranno assieme … chi ha seminato …chi vorrà seminare … chi vuole assaggiare le patate e infine tutti coloro che con la terra condividono buoni propositi, per un aggiornamento sul progetto “Patata Etica”.  Alle 12,30 pranzo e tanta convivialità tra chiacchiericcio, idee e  proposte.

Il programma dettagliato dell’incontro lo trovate qui PatatrackCircoloilFarina

This entry was posted in Notizie. Bookmark the permalink.

Comments are closed.