Ricette per le feste

Da ogni parte si trovano ricette per i piatti delle feste, non potevamo mancare di inserire la nostra proposta. Non si tratta di un menù completo, ma di alcuni suggerimenti da abbinare alle vostre tradizioni. Per tradizione in questi giorni le scelte sono obbligate, ma almeno un piatto diverso ci vuole per allontanare la noia, magari una delle nostre proposte. Ma mi raccomando, fate una prova prima, oppure preparatevi un piatto di scorta, perché non si sa mai…

Anelli di cipolla in pastella è un antipasto a base vegetale.
Vellutata di zucca è un primo diverso dai soliti raviolini.
Oppure per un primo stratosferico una bella insalata di castagne.
Per il secondo siamo stati sul classico: Faraona arrosto.
Come frutta: pompelmi al miele.
Come dessert, la solita mattonata di Tiramisù, ma in questo caso, non abbiamo usato né mascarpone né latte.

Anelli di cipolla in pastella

Ingredienti per 4 persone: 4 cipolle, 250gr. di farina di grano saraceno, 1 uovo, 1 litro di olio di arachidi, sale
Pelate le cipolle, tagliatele ad anelli spessi circa 1 cm. e separateli. In una ciotola mettete la farina, l’uovo e il sale e aggiungete acqua sbattendo fino a ottenere una pastella liscia. Immergete gli anelli nella pastella, sgocciolateli e friggeteli nell’olio, che avrete già scaldato in una padella, finché saranno croccanti. Asciugateli su una carta assorbente e salateli. Per mantenerli caldi, mettete gli anelli già pronti in un forno caldo e poi serviteli subito.

Vellutata di zucca

Ingredienti per 4 persone: 500 g di zucca, 1 patata , mezza cipolla, 1,5 lt di brodo vegetale,  40 g di parmigiano reggiano, olio extravergine di oliva, sale e pepe

Pulite la zucca togliendo semi e scorza, e tagliatene la polpa a cubetti. Sbucciate e tagliate a pezzetti la patata e la cipolla. Scaldate l’olio in una padella e unite le verdure facendole rosolare per bene. Versateci il brodo vegetale e fate cuocere per circa venti minuti da quando inizia a bollire. Togliete dal fornello e frullate bene con il mixer, aggiungete sale e pepe e continuate a mescolare fino a quando sarà diventata una crema liscia. Rimettete sul fornello e portate a ebollizione, appena bolle, versate la vellutata nelle fondine. Condite con olio e con il parmigiano a scaglie e servite.

Insalata di castagne

Ingredienti per 4 persone: 500 g di castagne , 1 cespo di insalata romana, 150 g di pancetta affumicata in una sola fetta, 1 scalogno, 100 g di gherigli di noce, 2 cucchiai di aceto balsamico, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, sale e pepe

Sbucciate le castagne e mettetele in acqua tiepida ad ammorbidire. Togliete la pellicina e lessatele in acqua bollente leggermente salata. Dopo circa trenta minuti di cottura, le castagne saranno morbide ma ancora intere. Scolatele e lasciatele raffreddare.
Mondate, lavate e centrifugate l’insalata romana, e fatela a grosse porzioni. Tagliate a dadini la pancetta affumicata. Sbucciate e tritate lo scalogno. Fate scaldare l’olio in un padellino, aggiungete i dadini di pancetta e lo scalogno tritato rosolando per cinque minuti. Aggiungete al soffritto le castagne, salate e pepate, mescolando ancora per un paio di minuti.
Terminata la cottura, aggiungete l’aceto balsamico e i gherigli di noce a pezzetti, sempre mescolando. Distribuite le foglie di insalata nei piatti e versate sopra la salsa di castagne calda.

Faraona arrosto

Ingredienti per 4 persone: 1 faraona di circa 1 kg, 40 g di burro , 2 scalogni, sale, pepe in grani , 2 pere, 2 bicchieri di vino rosso secco, 1 cucchiaio di Marsala secco, 1 cucchiaio di zucchero, 1 stecca di cannella , 1 limone.

Fiammeggiate la faraona, lavatela, asciugatela e massaggiate la carne sia dentro che e fuori con sale e pepe, poi cospargerla bene con il burro fuso. Sbucciate gli scalogni e tagliateli a metà per il lungo. Ponete la faraona con il petto verso il basso in una teglia da forno unta, distribuite attorno gli scalogni e mettete nel forno a 225°C per 15 minuti. Al termine, capovolgete la faraona e continuate per altri 15 minuti, aggiungendo se occorre un poco di acqua.
Intanto, in un pentolino a bordi alti versate e cominciate a scaldare il vino, il Marsala, lo zucchero, la cannella, un quarto del limone e le pere smezzate dopo averle lavate e sbucciate. Fate bollire adagio per circa 15 minuti finché le pere saranno diventare morbide, ma senza disfarsi. Sfornate la faraona, mettetela sul piatto da portata e intorno disponete le pere, eventualmente accompagnate con verdure cotte al vapore e servite.

Pompelmi al miele

Ingredienti per 4 persone: 4 piccoli pompelmi rosa, 70 g. di uvetta sultanina, 2 stecche di cannella, 6 cucchiai di miele fluido

Lavate e sbucciate i pompelmi eliminando con cura la parte bianca. Fate nella parte superiore di ogni frutto un foro a forma di cono. Dopo aver ammollato in acqua tiepida l’uvetta, sgocciolatela e fatela asciugare su un foglio di carta. In una ciotola mescolate insieme l’uvetta, la cannella sminuzzata e metà del miele. Usate questo ripieno per riempire il foro sui pompelmi e coprite con il miele restante. Mettete i pompelmi in una teglia, e cuocete in forno a 180°C per circa 15 minuti.

Tiramisù ( usando la crema pasticcera senza latte)

Ingredienti per 4 persone: 12 biscotti savoiardi, crema pasticcera, 150 gr. di caffè della moka, cioccolato fondente grattugiato
Immergete i savoiardi nel caffè in modo che lo assorbano appena e poi metteteli uno per uno in un recipiente in vetro abbastanza grande, e ricopriteli man mano con la crema pasticcera. Ripetete in vari strati fino ad esaurimento di crema e biscotti. Spolverate per bene sopra con il cioccolato grattugiato e mettete in frigorifero per almeno sei ore e servite freddo.

Crema pasticcera senza latte

Ingredienti: 4 tuorli, 80 gr. di zucchero di canna, 30 gr. di amido di mais, mezzo litro di latte di riso o di soia, mezzo baccello di vaniglia.
Sbattete in una ciotola lo zucchero, i tuorli e l’amido. Scaldate il latte di riso o soia assieme al mezzo baccello di vaniglia e versatelo sopra al composto sempre mescolando. Rimettete sul fuoco e mescolate continuamente con la frusta finché la crema comincia a bollire appena. Toglietela dal fuoco e fatela raffreddare sempre rimestando con la frusta.

This entry was posted in Notizie, Uncategorized. Bookmark the permalink.

Comments are closed.